venerdì 8 luglio 2011

Cena di una notte di mezza estate.

Avevamo parecchie cose da festeggiare in questa estate quasi fresca.

Almeno 4 compleanni; il ritiro di 2+2  premi di creatività, nuovi progetti in corso e, insomma, qualche altra ragione la si trova.
Così, eccoci riuniti in collina, tra le fresche frasche. Vista sul lago di Varese.
Allora, prima il cibo: tutte buone forchette per il nostro pesce di lago. Dunque pesce in carpione, carpaccio di pesce, impasto di luccio, tagliolini, ravioli, risotto col persico e delizioso vino fresco.
Dolci, caffè, ammazzacaffè. Una serata per stemperare le tensioni, per ripagarsi delle frustrazioni, per caricarsi di entusiasmo su nuove sfide. Serviva.

Ecco il reportage. (Susanna)


6 commenti:

Giada ha detto...

Sono 2 notti che mi sogno quei tagliolini vongole e cozze. Fantastici! E fantastica serata.

Laura ha detto...

che aria rilassata che abbiamo, sembriamo quasi in vacanza e invece...Denise: sembri Cerbero.

Andrea ha detto...

Io sono due notti che sogno il bruco caduto dal cielo nei tagliolini.

Susanna ha detto...

Per non parlare del persico. Parlante! Un ristorante degno di "Varese da gustare" . Basterebbe modernizzare alcuni servizi...
Sono preoccupata per Denise. Secondo me non sta bene. Del resto, dai creativi, che dobbiamo aspettarci?

Giada ha detto...

Credete che il bruco abbia impreziosito la ricetta?
Andrea, pimpata like the Bavarese.

Giampiero ha detto...

Io non mi sono ancora ripreso dall'estasi da luccio (dicesi). Grazie ragazzi per la serata!